trasparenza
Cosa si intende per Trombosi Venosa ?

La Trombosi Venosa è una patologia trombotica che colpisce gli arti inferiori ed in minor misura i superiori, causata dalla formazione di un trombo o coagulo all'interno di una vena. Se non trattata tempestivamente, questa patologia può causare gravi complicanze come l'embolia polmonare. Grazie ai progressi della medicina ed alle apparecchiature oggi disponibili, la trombosi può essere diagnosticata rapidamente con un esame non invasivo, come l'EcoColorDoppler vascolare e può essere trattata con la somministrazione di specifici farmaci anticoagulanti. Inoltre l'utilizzo di calze terapeutiche adeguate o di bendaggi possono migliorare la sintomatologia acuta e prevenire la temibile complicanza della sindrome post-trombotica. 

SOGGETTI A RISCHIO

I soggetti a maggior rischio di trombosi venosa sono solitamente coloro che vengono sottoposti a particolari interventi chirurgici, specialmente ortopedici e non solo in età avanzata o che sono costretti ad un allettamento prolungato per patologie mediche internistiche. Anche l'inattività prolungata può favorire l'insorgenza di tale patologia, sia essa dovuta ad immobilizzazione a letto o di arti per traumi ( tutori gessati per esempio ), lunghi viaggi aerei, gravidanze o periodo post-partum.
Alcuni farmaci possono inoltre concorrere ad aumentare il rischio di trombosi, in particolare se associati ad altri fattori di rischio, organici o genetici, come i contraccettivi orali, le terapie ormonali sostitutive e la chemioterapia. 
Anche alcune malattie infiammatorie, in particolare autoimmuni, i tumori e le infezioni possono aumentare il rischio di trombosi venosa. 

Come prevenire e trattare la trombosi venosa ?

I soggetti considerati a rischio possono prevenire la trombosi venosa con alcuni semplici accorgimenti. L'attività fisica anche leggera, come passeggiate ed esercizi fisici mirati, contribuiscono alla riduzione del rischio di trombosi e favoriscono il benessere del paziente. 
La prevenzione farmacologica può prevedere l'uso di farmaci ad azione antitrombotica, mentre la terapia si avvale di diversi farmaci ad azione anticoagulante.
Share by: