trasparenza

Capillaroscopia

Il dottor Carapellucci di Torino è specializzato in capillaroscopia , una valida tecnica strumentale non invasiva per lo studio delle alterazioni del microcircolo che viene eseguita con una videomicrocamera ( Videocapillaroscopio) a livello della plica ungueale.

Tale indagine trova indicazione nello studio delle microangiopatie funzionali ed organiche (Fenomeno di Raynaud, Acrocianosi, Patologie del Connettivo).

La Capillaroscopia è particolarmente utile per la diagnosi precoce ed il monitoraggio delle alterazioni microvasali di alcune patologie di interesse reumatologico.

In effetti, alterazioni patognomoniche del quadro capillaroscopico si osservano in circa il 90% dei pazienti affetti da Sclerodermia, ma anche in altre patologie reumatiche come la Connettivite Mista, la Connettivite Indifferenziata, La Dermato-Miosite, il Lupus, l’Artrite Reumatoide e la Sindrome di Sjogren si evidenziano alterazioni microcircolatorie significative.

Inoltre, rappresenta l’indagine di primo impiego nelle patologie del microcircolo “ primitive “ come il Fenomeno di Raynaud  e l’Acrocianosi.

capillaroscopia - dottor Carapellucci, Torino
Capillaroscopia Torino

Leggi di Più

Che cos'è la Capillaroscopia ?

 

La Capillaroscopia é una tecnica strumentale non invasiva, facilmente ripetibile, indispensabile nello studio delle alterazioni del microcircolo sia arterioso che venoso. Viene eseguita con una videocamera ( Videocapillaroscopio ), a livello della plica ungueale delle dita e permette di studiare la struttura architettonica del microcircolo e le sue condizioni emodinamiche.

Negli ultimi anni ha assunto un ruolo sempre più importante come screening diagnostico e di inquadramento delle microangiopatie periferiche, sia di tipo immuno-reumatologico che funzionale.

Più di recente si è aggiunta una ulteriore applicazione della Capillaroscopia, nel monitoraggio degli effetti a livello microvascolare di specifiche terapie farmacologiche nella cura delle patologie del connettivo.

 

Quali sono le indicazioni della Capillaroscopia ?

 

Tale indagine trova indicazione non solo nello studio delle microangiopatie funzionali

( Fenomeno di Raynaud, Acrocianosi, Perniosi, Geloni, ecc. ), ma anche in quelle organiche di tipo immuno-reumatologico, rappresentate prevalentemente dalle Connettiviti, in quelle occupazionali come la Sindrome da Vibrazione ed in Dermatologia ( Psoriasi, Lichen, Nevi , Neoplasie cutanee ).

 

Che cos'è e come si presenta il Fenomeno di Raynaud ?

 

Il Fenomeno di Raynaud è un fenomeno vasomotorio che si presenta prevalentemente alle dita delle mani, ma può anche interessare le dita dei piedi e più raramente la punta del naso ed i lobi delle orecchie.

E' discretamente frequente, interessa in particolare le giovani donne, tra i venti ed i quaranta anni, ma può presentarsi anche in età più avanzata ed interessare il sesso maschile.

 

Il Fenomeno di Raynaud è caratterizzato da una fase ischemica vasospatica ( pallore cereo delle dita delle mani o dei piedi ), seguita da una fase cianotica ( stasi venosa ) e quindi da una iperemica ( arrossamento delle estremità ); é presente nella popolazione con una incidenza del 5% e si distingue in Primitivo ( 60-80 % dei casi ) e Secondario

( 20-40% dei casi ).

Nella distinzione tra le due forme, la capillaroscopia rappresenta l'esame più importante e di primo livello, a cui potrà o meno seguire un approfondimento sierologico.

 

In quali patologie la Capillaroscopia è particolarmente utile ?

 

La Capillaroscopia é particolarmente utile nella diagnosi precoce e nel monitoraggio delle alterazioni microvasali di numerose patologie di interesse reumatologico.

In effetti, si osservano alterazioni spesso precoci del quadro capillaroscopico nel 90% circa dei pazienti affetti da Sclerodermia; ma anche in altre patologie del connettivo come la Connettivite Mista ( 85% ), la Connettivite Indifferenziata, la Dermatomiosite, il Lupus, l'Artrite Reumatoide, la Polimiosite, la Sindrome di Sjogren, l'Artrite Psoriasica, le Vasculiti, la Sindrome da Anticorpi Antifosfolipidi ( APS ) si possono evidenziare alterazioni significative e talora specifiche del microcircolo.

La capillaroscopia può essere utile anche in quelle patologie internistiche con coinvolgimento del microcircolo come l'ipertensione ed il diabete mellito, oltre che nell'ambito della Medicina del Lavoro, della Dermatologia e della Medicina Estetica.

 

Perchè la Capillaroscopia è particolarmente utile nella Sclerodermia ?

 

La Sclerodermia è una patologia sistemica caratterizzata da un processo di fibrosi del tessuto connettivo e da danni alla microcircolazione con riduzione del flusso ematico a livello dei capillari.

La malattia colpisce le arterie di piccolo calibro ed il microcircolo determinando l'occlusione dei piccoli vasi non solo a livello cutaneo, ma anche in altri distretti.

I pazienti affetti da Sclerodermia presentano in fasi iniziali delle alterazioni del microcircolo che si esprimono con un Fenomeno di Raynaud, prevalentemente bilaterale ed esteso talora ai quattro arti.

Mediamente il 10% dei pazienti che presentano un Fenomeno di Raynaud possono sviluppare nel tempo una connettivite, che nel 70% dei casi può essere la Sclerodermia.

Il Fenomeno inoltre rappresenta un sintomo precoce della Sclerodermia e può insorgere anche diversi anni prima delle altre manifestazioni tipiche della malattia.

 

Che cos'è il Capillaroscopio ?

 

Il Capillaroscopio o Videocapillaroscopio è un apparecchio computerizzato, in epiluminecenza, ad immersione ed a luce polarizzata, di elevata qualità video-ottica, che soddisfa le molteplici e diverse esigenze nella diagnostica differenziale delle patologie del microcircolo sia funzionali che organiche.

Lo strumento é un vero e proprio laboratorio per lo studio in vivo del microcircolo, nelle differenti aree specialistiche, con possibilità di analisi sia manuale che automatica dei differenti pattern capillaroscopici, con possibilità di memorizzazione di indagine sia statiche che dinamiche, per un preciso e corretto follow up.

 

Qual'è in sintesi l'utilità della Capillaroscopia ?

 

Il Medico Specialista grazie a questa indagine potrà orientare al meglio la fase di diagnostica clinica del paziente, definendo una più corretta e rapida conclusione diagnostica alla luce sia dei dati clinici, che di quelli strumentali e di laboratorio.

 

Il paziente, grazie ad una indagine rapida, ripetibile e non invasiva come la Capillaroscopia avrà la possibilità di avere una riposta alle proprie domande e preoccupazioni, con una diagnosi conclusiva più accurata, a cui potrà seguire, a giudizio dello Specialista, una prescrizione terapeutica.

 

Note: per la esecuzione di una capillaroscopia é opportuno non rimuovere o danneggiare durante la manicure la plica ungueale alla radice dell'unghia e presentarsi all'esame privi di smalto.

Share by: